La PFM torna con il nuovo album “HO SOGNATO PECORE ELETTRICHE/I DREAMED OF ELECTRIC SHEEP”

Vai ai contenuti

La PFM torna con il nuovo album “HO SOGNATO PECORE ELETTRICHE/I DREAMED OF ELECTRIC SHEEP”

RADIO INTERNAZIONALE COSTA SMERALDA
Pubblicato da Maria pintore in Musica · 23 Ottobre 2021
E' disponibile nella doppia versione italiano e inglese, “Ho Sognato Pecore Elettriche”/“I Dreamed of Electric Sheep”, il nuovo album di inediti di PFM – Premiata Forneria Marconi,  che vanta la presenza di due ospiti internazionali d’eccezione, IAN ANDERSON e STEVE HACKETT, oltre a Flavio Premoli, già co-fondatore di PFM  e Luca Zabbini, leader dei Barock Project. E' online il video di “ATMOSPACE”, il primo singolo estratto dall’album. Il video, diretto da Orazio Truglio, che ha curato anche la cover dell’album, si apre con il volo di un drone spaziale ed è stato girato all’interno del Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano.
PFM  parte dalla citazione “Ma gli androidi sognano pecore elettriche?” del film Blade Runner per sviluppare il concept di questo nuovo album: parlare di come il mondo intorno a noi stia rapidamente cambiando e di come i computer stiano invadendo ogni aspetto della nostra vita.
La cover dell’album, che raffigura la somma dei volti di Franz Di Cioccio e Patrick Djivas, vuole rappresentare la fusione di due anime affini che si uniscono nell'intento di creare.L’album “Ho Sognato Pecore Elettriche”/“I Dreamed of Electric Sheep” è stato anticipato oltre che dal brano “ATMOSPACE” anche dal brano strumentale “MONDI PARALLELI/WORLDS BEYOND”, entrambi già presenti su tutte le piattaforme streaming e in digital download. PFM è composta da: Franz Di Cioccio (voce e batteria), Patrick Djivas (basso), con Lucio Fabbri (violino, seconda tastiera, cori), Alessandro Scaglione (tastiere, cori), Marco Sfogli (chitarra, cori), Alberto Bravin (tastiere, chitarra, seconda voce). PFM – Premiata Forneria Marconi ha uno stile unico e inconfondibile che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un'unica entità affascinante. Nata nel 1970 (discograficamente nel 1972), la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale, che mantiene tutt’oggi.
Nel 2016 la prestigiosa rivista inglese “Classic Rock” UK ha posizionato PFM  al 50esimo posto tra i 100 migliori artisti più importanti del mondo, mentre “Rolling Stone” UK ha inserito l’album “Photos of ghost” al 19esimo posto tra i dischi più importanti della musica progressive.
Nel 2018 ha ricevuto a Londra il prestigioso riconoscimento come “International Band of the year” ai Prog Music Awards UK, mentre nel 2019 la rivista inglese “PROG UK” nomina Franz Di Cioccio tra le 100 icone della “musica che hanno cambiato il nostro mondo” (unico musicista del mondo latino).



Torna ai contenuti