News - RADIO INTERNAZIONALE COSTA SMERALDA

Vai ai contenuti

Arriva “L'oro del Suono”

RADIO INTERNAZIONALE COSTA SMERALDA
Pubblicato da Maria pintore in Arte, Cultura · 25 Maggio 2021
Mostrare l’invisibile emotivo della Musica, Codice e principi che governano ciò che trasforma il flusso musicale in emozioni, è il tema di questo libro. Un viaggio che lega un approccio scientifico antropologico, alla pura arte visiva; mostrando una visione diversa della comunicazione musicale, del sentire Musica e dei processi di relazione sonora. Una produzione, quella di Mussida, tesa a divulgare il più possibile, quindi anche attraverso il mezzo artistico visivo, la percezione di quanto la musica sia un linguaggio ancora tutto da scoprire. Di quanto il suono sia fondamentale per le nostre vite, in una società come quella contemporanea che sembra vivere di sole immagini.
Franco Mussida  è musicista, compositore, didatta, filosofo-ricercatore, membro fondatore della PFM - Premiata Forneria Marconi con la quale realizza decine di album, scrivendo molti dei successi nazionali e internazionali del gruppo. Nel 1984 fonda il CPM Music Institute (oggi parte attiva del MIUR), che inaugura e promuove la formazione Pop in Italia. Affascinato fin da giovane dalla comunicazione non verbale legata al mondo del suono e della musica, in età adulta promuove, sulla relazione suono- emozione, specifiche ricerche ormai più che trentennali.  Ha collaborato con l’Università di Pavia, l’Università Cattolica di Milano e l’Università IULM di Milano. Per Mussida l’arte, attraverso le sue apposite simbologie visive, è un mezzo particolarmente indicato a raccontare i princìpi di quello che lui stesso definisce Codice Musicale. Da decenni Mussida indaga gli effetti emotivi del suono e della comunicazione musicale sulla persona.
Mussida vede un futuro in cui la Musica possa andare oltre la sola dimensione di intrattenimento e performance, per diventare un concreto strumento di una nuova didattica umanistica e tornare alla sua originale dimensione di bene comune.



Torna ai contenuti